Blog: http://noscorietrisaia.ilcannocchiale.it

Sebastian Briat - Comune di Rotondella

 

Al Sindaco

del Comune di Rotondella

 

 

Al Consiglio Comunale

del Comune Rotondella

 

 

Con la presente ,il  movimento antinucleare pacifista   NOSCORIE TRISAIA,  intende    proporre

alla vs. cortese attenzione  il caso del ventenne  di nazionalita’ francese  Sebastian Briat che durante una pacifica manifestazione è morto a seguito della  perdita  degli arti inferiori sotto un treno  di trasporto  materiale nucleare che dagli impianti  francesi raggiunge la  Germania.

Il caso   ha suscitato  forte commozione e sgomento tra i giovani europei e tra i movimenti  ambientalisti di tutto il mondo ,in particolar modo  nel ns. territorio  dove è ancora vivo il ricordo della rivolta  di Scanzano contro il sito unico nazionale di scorie radioattive , dove gli stessi giovani tedesci e francesi ci trasmisero la loro solidarietà .

Il giovane Sebastian Briat  poteva essere uno dei tanti ragazzi che nelle 15 giornate di Scanzano   hanno bloccato i camion sulla  statale ss 106 o i treni nei binari della ferrovia di Metaponto .

Il giovane ,rappresenta quei cittadini contrari al nucleare,  che  ritengono  questa fonte di     energia altamente pericolosa e costosa  per la collettività; la costruzione delle centrali , il loro mantenimento  ma soprattutto le scorie  sopportano  dei costi elevatissimi  di gestione e rappresentano da tempo immemore un pericolo millenario per le popolazioni .

Le centrali e i depositi  nucleari ,così come quello della Trisaia ,  sono  un potenziale pericolo per i cittadini a causa delle probabili    fughe radioattive e/o incidenti nucleari  che  possono contaminare l’ambiente con gravi danni alla salute delle  popolazioni  , senza che necessariamente  si tratti  di tragedie , come quella ingente di Cernobyl.

Non  a caso il nostro territorio è stato ricettacolo di  incidenti nucleari ,denunciati dalla magistratura,compreso quello che interessa la famosa condotta  nel mar jonio  ,battezzata dai movimenti “condotta della vergogna”.

Il nucleare viene impiegato nella costruzione di micidiali armi di distruzioni di massa   dai governi dotati di maggiore potere militare ed è raccapricciante nonché sconcertante considerare che la terra sia in balia di tali egemonie .

Con gli scarti delle lavorazioni nucleari vengono  confezionati i micidiali proiettili e bombe all’uranio impoverito  che mietono  molte più vittime della   normale esplosione a causa delle inalazioni di  pulviscolo radioattivo in circolo sui campi di battaglia  .

Sebastian è morto  nel combattere tutto ciò .

Riteniamo che questo sacrificio non debba passare  inosservato agli occhi della collettività  e del prossimo  .

Ricordare Sebastian Briat  è un grande atto di civiltà.

Come Movimento ma soprattutto come  cittadini  europei

Chiediamo

alle s.v.i.  di dedicare  alla memoria  di Sebastian Briat   la piazzetta antistante il Centro Enea della

Trisaia  di Rotondella .

                                                                                     Con  osservanza

Rotondella 20/11/2004                                 Movimento Antinucleare Pacifista

                                                                                NOSCORIE TRISAIA

 

                                                                                                                  

Pubblicato il 14/4/2007 alle 10.47 nella rubrica Comunicati 2004.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web